Cosa non mangiare con reflusso acido

November 18

reflusso gastroesofageo si verifica quando le disfunzioni dello sfintere esofageo inferiore, acidità di stomaco causando eseguire il backup e entrano nel esofago inferiore. Il risultato è una sensazione dolorosa al petto e sotto le costole. Anche se di solito solo un fastidio, la condizione può portare a complicazioni più gravi, come il cancro all'esofago o esofagea di Barrett. Un modo possibile per trattare e prevenire che è quello di evitare alcuni alimenti che possono aumentare la produzione di acido.

A proposito di un reflusso acido dieta

Una dieta progettato per reflusso gastroesofageo è conforme in genere le linee guida stabilite dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, con poche eccezioni. La dieta deve essere seguita più vicino possibile e in combinazione con un numero di cambiamenti di vita per ridurre al minimo le probabilità di reflusso acido. Ad esempio, solo consumare piccoli pasti cinque a sei volte durante il giorno per evitare che la pressione in eccesso sul stomaco e la sovrapproduzione di acido. Questo aiuterà anche a prevenire l'eccesso di cibo, che può portare a obesità e un aumentato rischio di reflusso acido a causa della quantità esorbitante di pressione che sarebbe stato posto sullo stomaco.
Dopo aver mangiato, non sdraiarsi; Tuttavia, se è necessario, dormire con la testa elevata per consentire la gravità di lavorare a tuo favore e mantenere l'acido nello stomaco.

Le bevande da evitare

Un certo numero di bevande e loro variazioni deve essere evitato per minimizzare il rischio di reflusso acido. Mentre scremato e latte a basso contenuto di grassi possono essere consumati, latte intero (almeno il 4%) deve essere evitato, insieme con cioccolato al latte. Il latte a volte può alleviare il dolore associato con reflusso acido, ma in realtà può effettivamente aggravare il reflusso acido durante il sonno.
bevande contenenti caffeina e bevande alcoliche dovrebbero essere evitati, in quanto possiedono il potenziale per irritare l'esofago o aumentare il rischio di eruttazione, che può causare reflusso acido. Questo è particolarmente vero per le bevande gassate, come Pepsi e Coca-Cola.

Alimenti da evitare

Oltre ad essere malsano per voi, gli alimenti che vengono fritti o possiedono un alto contenuto di grassi dovrebbero essere evitati in modo da ridurre al minimo il rischio di reflusso acido. Una quantità eccessiva può mettere ulteriore pressione sullo stomaco e richiedere molto tempo per digerire, provocando non solo un aumento della produzione di acido, ma le condizioni migliori per il reflusso acido a verificarsi.
Alcuni frutti, in particolare agrumi, dovrebbero essere evitati, in quanto sono molto acidi e possono facilmente esacerbare i sintomi di reflusso acido. Questi includono pompelmo, arance e ananas. Pomodori dovrebbero essere evitati, come dovrebbe qualsiasi vegetale che è stato fritto.
Mentre magra tacchino, pollo e pesce possono essere consumati, carni più grassa e parti grasse della carne dovrebbero essere evitati. Ciò significa che non pelle di pollo e pancetta.

suggerimenti

Cibi diversi causano reazioni diverse in persone diverse. Quale potrebbe essere irritante per una persona potrebbe avere alcun effetto su un altro. Di conseguenza, il modo migliore per determinare quali alimenti o bevande aggravano il reflusso acido è attraverso l'eliminazione selettiva. Rimuovere un cibo che si mangia regolarmente per una settimana e vedere se i sintomi regrediscono. Se non lo fanno, l'articolo è molto probabilmente non un colpevole; Tuttavia, se lo fanno, poi il cibo dovrebbe essere eliminato dalla dieta del tutto. Alla fine, una dieta reflusso acido è al massimo una soluzione a breve termine al problema.
In effetti, uno studio pubblicato nel numero di maggio 2006 della Archives of Internal Medicine ha mostrato che l'unico trattamento stile di vita efficace a lungo termine è stato mangiare meno cibo e elevando la testa durante il sonno. Beer, tuttavia, è ancora un fattore enorme, come si può raddoppiare la quantità di acido prodotto nello stomaco entro un'ora di consumo. Anche se a seguito di una dieta speciale di certo non fa male, alcuni integratori, come la vitamina C, può essere necessario adottare per sostituire quello che viene perso attraverso la prevenzione di alcuni alimenti.