Le diete per controllare la depressione

April 7

Secondo un rapporto del 2008 dal National Institute of Mental Health, 14,8 milioni di americani sono diagnosticati con disturbo depressivo maggiore ogni anno. Anche se la depressione è spesso trattata con farmaci di prescrizione, cause vanno spesso non diagnosticata. La depressione può essere un sintomo di un'altra malattia.

La dieta può avere un impatto diretto sulla innescando o controllare la depressione. Studi presso il National Institutes of Health hanno scoperto legami tra dieta e la depressione, e i risultati delle loro ricerche possono aiutare a controllare i sintomi.

Identificazione

La depressione maggiore può interferire con la capacità di lavorare, dormire, studiare, mangiare e godersi la vita. I sintomi includono un persistente stato d'animo triste, ansioso o "vuoto"; sentimenti di disperazione, il pessimismo, il senso di colpa e di inutilità; e una perdita di interesse o piacere per hobby e altre attività una volta preferiti.

zucchero

I sintomi depressivi possono essere associati con l'intolleranza di zucchero, secondo uno studio di due gruppi di pazienti pubblicati dal National Institutes of Health del 2004.

Il primo gruppo era composto da persone precedentemente diagnosticati con l'intolleranza di zucchero. Di essi, il 28,5 per cento ha mostrato sintomi depressivi, che è sostanzialmente più elevato rispetto alla popolazione generale.

Il secondo gruppo era composto da persone che hanno sofferto di depressione maggiore. Sulla base di prove di assorbimento di zucchero, 71 per cento sono stati trovati intollerante di zucchero, rispetto al 15 per cento della popolazione generale.

altre cause

Uno studio del 2007 condotto da ricercatori della University Hospital in Svezia ha osservato che "la malattia celiaca è caratterizzata da atrofia della mucosa del piccolo intestino, ma è anche associato a complicanze extraintestinali, tra cui disturbi neuropsichiatrici." Dr. Jonas Ludvigsson ha osservato lo studio ha incluso quasi 14.000 soggetti, e ha trovato chi soffre di celiachia erano 1,8 volte più probabilità di soffrire di depressione.

La malattia celiaca inibisce la capacità di assorbire l'acido folico e B6. Anormalmente bassi livelli di folato sono associati a malattie neurologiche e psichiatriche, tra cui la depressione. Gli individui con celiachia hanno difficoltà ad assorbire il triptofano. Questo aminoacido innesca la produzione di serotonina, che regola il vostro umore. Diminuzione livelli di serotonina possono essere associati con la depressione.

serotonina

i livelli di serotonina e l'umore sono stati collegati, ma il rapporto è complicato. Un rapporto del 2007 pubblicato sul Journal of Psychiatry e Neuroscienze suggerisce che aumentando i livelli di serotonina tende a ridurre l'ansia. alimenti ricchi di carboidrati, come legumi, cereali integrali, frutta e verdura aumentano i livelli di serotonina.

La vitamina D è un altro serotonina-booster. Secondo l'USDA, il dosaggio raccomandato per le persone 14-50 è di 200 UI al giorno, e 400 UI al giorno per quelle da 51 a 71. Pochi alimenti contengono quantità significative di vitamina D. Per aiutare gli americani a ottenere abbastanza nella loro dieta, tutto il latte è fortificato con vitamina D. salmone, sgombro, tonno e sardine sono tutte ottime fonti di vitamina D.

Acidi grassi Omega

Mentre molto è stato scritto circa i benefici degli acidi grassi omega-3, i ricercatori della Ohio State University sottolineano la necessità di bilanciare gli acidi grassi omega-3 e omega-6. La tipica dieta americana contiene 20 volte più omega-6 che omega-3, un rapporto che i ricercatori dicono deve essere ridotta a 4-a-1, o anche 2-a-1.

Lo studio ha concluso, "La ricerca ha dimostrato che un aumento di acidi grassi omega-3 nella dieta ha specifici benefici per la salute, in particolare nei pazienti con depressione." Gli alimenti ricchi di omega-3 sono il salmone, semi di lino, noci, sardine, sgombri, broccoli, spinaci, aringhe, ostriche e gamberetti.