Come sostituire batteri buoni

February 3

Potreste aver sentito che alcuni batteri sono buone per voi. Infatti, "batteri buoni", o probiotici, beneficiare il sistema immunitario e digerente e in grado di proteggere contro i microrganismi che causano malattie, secondo il Centro Nazionale per la medicina complementare e alternativa (NCCAM), che fa parte dei National Institutes of Health ( NIH). Se sta assumendo antibiotici per un'infezione, è possibile che si verifichi una perdita di batteri buoni. Proprio come la chemioterapia uccide sia le cellule buone e cattive, gli antibiotici possono uccidere i batteri buoni e cattivi. Esistono diversi modi per sostituire i batteri buoni.

istruzione

1 Parlate con il vostro medico circa la terapia probiotica. Se sta assumendo antibiotici che provocano effetti collaterali come crampi e diarrea, il medico può suggerire cercando di sostituire i batteri buoni da mangiare determinati alimenti o l'assunzione di integratori.

2 Mangiare cibi che sono noti per contenere batteri buoni. NCCAM elenca yogurt; bevande a base di soia; miso una pasta di soia giapponese; latte fermentato; e il tempeh, un prodotto di soia fermentata indonesiana, come esempi di alimenti contenenti probiotici.

3 Chiedi al tuo medico di prendere integratori probiotici. integratori probiotici alimentari sono disponibili in varie forme, tra cui capsule e polveri.

Consigli e avvertenze

  • Sempre parlare con il medico prima di iniziare la terapia probiotica, in particolare se siete anziani o che hanno condizioni di salute già esistenti, come ad esempio un sistema immunitario indebolito. I genitori di bambini dovrebbero consultare un pediatra prima di dare i loro figli integratori probiotici. Informi il medico di eventuali effetti collaterali che possono verificarsi dopo l'assunzione di alimenti probiotici o integratori. NCCAM dice che gli eventuali effetti collaterali sono generalmente lievi. Tuttavia, gravi effetti collaterali possono includere infezioni, nonché problemi con il sistema immunitario, materiale genetico o il metabolismo.