Segni e sintomi di un ictus ad un nervo

December 2

Segni e sintomi di un ictus ad un nervo


Un colpo al nervo ottico ha spesso sintomi che sono simili a quelli associati con ciò che è normalmente pensato come un ictus, ma è una condizione medica molto diverso. Mentre colpi nervose causano debolezza e perdita della vista, sono in realtà il risultato di una malattia attacca le fibre nervose, più tipicamente gli occhi. I pazienti di età superiore ai 45 dovrebbero prestare particolare attenzione alla loro vista e vedere un medico dovrebbe verificarsi alcuna perdita improvvisa nel loro campo visivo.

Improvvisa perdita della vista

Un colpo al nervo ottico è più comune tra i (55-plus) di mezza età e anziani. Colpisce in modo rapido, con un esordio improvviso di cecità o visione offuscata in un occhio che spesso avanzare al secondo occhio. Causa spesso scarsa circolazione per l'occhio e nervo ottico con conseguente perdita di campo visivo o visione tunnel nei casi più gravi.

La perdita di sensibilità al contrasto

Perdita della capacità dell'occhio di rilevare sottili cambiamenti di colore di tonalità è spesso associato con il colpo del nervo. I pazienti avranno difficoltà a dire una tonalità di verde da un altro, o semplicemente perdere sensibilità al colore tutti insieme. Ambra filtri o crescenti quantità di luce sono spesso impiegati per combattere questo sintomo.

Arteritica Neuropatia ottica ischemica anteriore

Una delle due varianti di un colpo al nervo ottico, Artertic AION come viene chiamato, è la forma più pericolosa. Essa colpisce la parte anteriore del nervo ottico, presentando un / disco ottico gonfiore pallido con sanguinamento nella zona peripapillare dell'occhio. Se non trattata, questa forma della malattia può essere letale.

Non arteritica-Neuropatia ottica ischemica anteriore

Un calo della pressione sanguigna durante il sonno si crede di essere la causa principale del l'altra variante di ictus al nervo ottico. Sintomi come debolezza e perdita di acuità visiva spesso non appaiono in ictus non-arteritica, come i pazienti sperimentano la perdita della vista alla prima veglia. Si ritiene che alcuni beta-bloccanti, destinati a gestire la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, possono mettere pressione del paziente troppo basso per livelli sonno ideali, aumentando così il rischio di insorgenza del tratto.