Piante e irritazione della pelle

July 29

Piante e irritazione della pelle


Ci sono diverse piante che possono causare la luce per una grave infiammazione della pelle umana, medico noto come la dermatite. L'entità di irritazione varia con il livello di tolleranza di ogni individuo. Sebbene la maggior parte di queste irritazioni della pelle sono temporanei e superficiale, e non hanno bisogno di cure mediche, alcuni possono essere tossiche, persistenti e gravi peggioramenti salute.

Tipi di Irritanti

Le piante che causano irritazioni della pelle possono essere suddivisi in cinque grandi categorie. Il primo è piante velenose, che portano una tossina noto come urishiol nella loro linfa. Entrare in contatto con queste piante provoca eruzioni cutanee e vesciche sulla pelle. Le piante veleno più comuni sono edera velenosa, quercia di veleno e l'albero sommacco. piante allergeniche, d'altra parte, non influenzano tutti che entra in contatto con loro. Tuttavia, essi possono scatenare gravi reazioni allergiche come l'asma e febbre da fieno in alcune persone. Esempi sono orchidee, bulbi di tulipano, crisantemi e dalie. Alcuni irritanti per la pelle comuni sono stelle di Natale, alberi di matita, narcisi, giacinti e ranuncoli. Meno gravi sono le piante urticanti che provocano reazioni tossiche solo temporanee quando i loro ortiche sono toccati. E, infine, graffi da piante apparentemente innocue spina come le rose, cespugli di bacche, e robinie e miele può anche infliggere una grave infezione.

Fatti e miti

Le persone non sono d'accordo per quanto riguarda le irritazioni della pelle da piante velenose. Nonostante la credenza popolare che le infiammazioni da piante come l'edera velenosa sono contagiose al tatto, l'unico modo in cui si può diffondere tale infezione è se ha la urishiol chimici presenti sulla sua pelle o gli indumenti e il destinatario viene a contatto diretto con la pelle con esso. L'infiammazione sé non è comunicabile. Inoltre, è un equivoco che graffiare l'area infiammata diffonde l'irritazione ad altre parti del corpo. Inoltre, eruzioni cutanee e vesciche possono verificarsi più di una settimana dopo l'esposizione a urishiol.

Sintomi

Le reazioni tossiche da piante come l'edera velenosa generalmente superficie dopo un gap di un paio di giorni dal momento del contatto. La maggior parte di queste bolle o irritazioni della pelle guarire da soli per un periodo da uno a tre settimane, mentre altri possono essere gravi e potrebbero aver bisogno di un trattamento medico globale che includa il ricovero in ospedale. I sintomi più comuni di reazioni di piante tossiche sono eruzioni cutanee rosse con forte prurito, eruzioni cutanee a chiazze o striature irregolari, urti rossi o insolitamente grandi vesciche. Gli effetti di urishiol può diventare grave se raggiunge le mucose, agli occhi, narici, bocca o genitali. In tali casi, la persona interessata deve entrare in contatto con un medico subito.

Precauzioni

La misura più importante per evitare irritazioni cutanee da piante velenose è quello di conoscere le piante tossiche presenti nella zona. Stare lontano da impianti con gruppi di tre grandi foglie insieme a tre più piccoli come un modo per evitare l'irritazione del veleno edera. Indossare pantaloni lunghi e maniche, stivali e guanti, mentre facendo attività che possono portarvi in ​​contatto con le piante tossiche. Lavare separatamente in acqua calda dopo l'uso. Ricordate che le tossine possono essere presenti nel fumo se le piante velenose vengono bruciati. Evitare di mangiare bacche e foglie a meno che non si è certi che non sono velenosi.

Trattamento

A parte la prescrizione di farmaci, un numero di non-prescrizione e di erbe rimedi sono disponibili per trattare o prevenire lesioni cutanee dalle piante. Una buona crema anti-prurito è utile nel trattamento di eruzioni cutanee lievi, come quelle causate da edera velenosa. Tuttavia, si può richiedere la prescrizione di farmaci, creme steroidi topici o farmaci steroidi per il trattamento di gravi irritazioni cutanee ed eruzioni cutanee.