Le differenze tra un metro di flusso massimo e uno spirometro

October 28

Le differenze tra un metro di flusso massimo e uno spirometro


picco di flusso e spirometria sembrano avere funzioni simili. Mentre entrambi misurano la quantità di aria i polmoni possono forzare fuori, un metro di flusso massimo viene utilizzato per monitorare la gestione dei sintomi a casa, mentre si usa la spirometria per misurare la funzione polmonare. Uno strumento - il misuratore del picco di flusso - avvisa l'utente quando i sintomi sono in procinto di peggiorare mentre uno spirometro fornisce al medico informazioni utili circa la sua condizione del polmone.

Funzione di un metro di flusso massimo

Un misuratore di picco di flusso è un piccolo strumento che misura il livello di aria che scorre fuori dai polmoni, come si soffia rapidamente e con forza nel boccaglio. Questo dispositivo avverte il restringimento delle vostre vie aeree prima di un attacco d'asma accade. Quando viene utilizzato quotidianamente, il misuratore del picco di flusso può aiutare a misurare l'efficacia del piano di gestione dell'asma e il trattamento, quando aggiungere più farmaci o interrompere un farmaco, ciò che scatena un attacco e quando ottenere assistenza medica di emergenza.

Utilizzando un metro di flusso massimo

Il misuratore del picco di flusso dovrebbe essere usato tutti i giorni e quando si verificano l'insorgenza di problemi di asma-correlati. Il dispositivo deve essere utilizzato prima di prendere una breve durata d'azione broncodilatatore o salvataggio farmaci. Per utilizzare il dispositivo in modo corretto, spostare il puntatore a zero, tenerlo per la maniglia, assicurarsi che la bocca è vuoto e stare in piedi. Inspirate profondamente, mettere il dispositivo in bocca e sigillare i denti e le labbra attorno al boccaglio. Soffiare come veloce e duro come si può - ". Scoppio veloce" dare un Nota in cui le fermate puntatore e scrivere questo numero. Aggiorna a zero e ripetere due volte. Se si è utilizzato il dispositivo correttamente, tutti e tre i numeri dovrebbero essere simili. Senza la media dei numeri, scrivere il più alto dei tre numeri su un grafico. Questo è il suo "picco di flusso" per la giornata.

Diverse zone di picco di flusso

Le diverse zone di picco di flusso sono basati sui colori rosso, giallo e verde. Rosso significa che ci si trova in difficoltà di vista medico, mezzi gialli essere cauti e controllare più da vicino la sua condizione mentre il verde significa sicurezza. Ogni zona varia da un paziente asmatico all'altro. La zona rossa significa che sono sotto il 60 per cento della quantità di aria i polmoni dovrebbero essere in grado di espellere. Giallo significa che i polmoni sono funzionanti a 60 al 80 per cento del normale. La zona verde indica i polmoni sono funzionanti tra i 80 e il 100 per cento del normale.

Che cosa è spirometria?

Il medico utilizza uno spirometro per misurare la funzione polmonare. Questo strumento misura quanto bene i polmoni prendono in, detengono e utilizzano l'aria; monitora asma e altre malattie polmonari, l'efficacia del trattamento, la gravità della malattia polmonare e se la malattia è restrittiva o ostruttiva. misure spirometria espirazione capacità vitale o quanta aria può essere soffiata fuori dai polmoni. Esso misura anche la capacità vitale inspiratoria o quanta aria si respira nei polmoni.

Come si interpretano letture spirometria?

Il medico utilizza i risultati della spirometria per capire che cosa il vostro funzione polmonare è. Egli utilizza anche le letture di inserire il vostro funzione polmonare in uno dei quattro classificazioni: normali, ostruttive, restrittivi o combinati. Asma, bronchite cronica ostruttiva e la caduta malattia polmonare cronica ostruttiva nella categoria; cicatrici, fibrosi, una deformità fisica, precedente la rimozione del polmone parziale e pneumoconiosi rientrano nella categoria restrittiva. Una malattia, come la fibrosi cistica, adatta sia al ostruttiva e categorie restrittive.

Differenze tra spirometria e di picco di flusso Letture

strumenti spirometria vengono utilizzati per misurare l'intera capacità forzata vitale (FVC) dei polmoni in un arco di tempo. Questo permette al tempo e curva del volume da valutare. Portata di punta, che misura il picco di flusso espiratorio, cattura la grande portata che può essere mantenuta per 10 millisecondi a partire dalla piena gonfiaggio dei polmoni.