Rimedi omeopatici per l'ADHD

April 27

Attention Deficit Disorder iperattivo, altrimenti noto come ADHD, è una condizione comportamentale diagnosticata nei bambini e negli adulti. Secondo il DSM IV, le persone con ADHD devono sperimentare disattenzione, iperattività e impulsività. I medici saranno più spesso prescrivere il Ritalin o Adderall. Si tratta di farmaci stimolanti con effetti collaterali a lungo termine. Ci sono diverse alternative omeopatici che, anche se non approvato dalla FDA, sarà risolvere efficacemente questi problemi.

Controllo dell'impulso

Una persona con scarso controllo degli impulsi potrebbero verificarsi esplosioni, le regole non tener conto e non riescono ad associare un'azione con una conseguenza. Hyoscyamus niger, noto anche come gallina Bane, è usato con parsimonia per mantenere i vostri impulsi sotto controllo. capsule Gallina bane possono essere acquistati presso i negozi di erbe. Siate cauti con questo rimedio, e consigliare il medico e il farmacista che si sta prendendo.

Iperattività

L'iperattività è facilmente controllato con il Scutellaria erbe sicuro e comune. Prendere una capsula durante la cena. Questa erba lunga durata d'azione contribuirà a calmare i nervi per tutta la giornata, e permettersi un sonno della buona notte.

Capacità di concentrazione

Ginko Biloba mantiene la mente concentrata e la memoria nitida. Ginko biloba è trovato alla maggior parte dei negozi di droga. Prendere una dose al mattino per rimanere concentrati durante il giorno.

Terapia comportamentale

La terapia cognitivo comportamentale deve essere utilizzato in combinazione con il trattamento omeopatico per l'ADHD. L'obiettivo è quello di sostituire i supplementi di erbe con capacità di coping.

Irrequietezza

irrequietezza di combattimento in un bambino affetto da ADHD dandogli un quarto di tazza di caffè. Questo dovrebbe essere un rimedio di soccorso e non come parte del regime quotidiano.

disconoscimento

Informare il medico e il farmacista di tutti i farmaci a base di erbe che state assumendo. Consultare un herbologist per scoprire il dosaggio appropriato. Essere a conoscenza di eventuali interazioni alimentari. Se compaiono segni di reazione allergica, interrompere l'uso e andare al pronto soccorso